Una storia di lavoro e passione

Flavio è il fondatore dell’Azienda. Un fondatore ancora iper attivo, lucido e presente.

Uomo, padre, nonno. Flavio è un contadino di altri tempi sempre attento al progresso. Un uomo abituato al lavoro, ai ritmi della campagna, ai bisogni dell’allevamento, alla qualità delle scelte. Un uomo che non ha mai avuto paura di imparare. Legato alla sua terra, legato alla sua storia, legato alla sua cultura, ma incredibilmente aperto al nuovo.

Un uomo attento, curioso, appassionato. Nato in altri tempi, con altri mezzi, di un altro costume, eppure innovativo, progressista, audace.

È stato al passo delle trasformazioni, aperto alle invenzioni, pronto a evolvere.

Un esempio di lungimiranza e perseveranza, una guida energica e preziosa. Proteso al futuro, rispettoso del passato.

Flavio è l’agricoltore imprenditore cresciuto con i piedi per terra e la forza di avere obiettivi e sogni. Un concentrato di saggezza antica e di sapienza dell’esperienza. Capace di mantenere principi, rotta, valori.

Conoscitore della campagna, strenuo sostenitore della genuinità, Flavio non ha mai smesso di studiare la natura, di scoprire le innovazioni tecniche, di ascoltare i giovani esperti, di mettersi alla prova. Osserva tutto, segue tutti.

Flavio è l’emblema di un equilibrio virtuoso: non ha mai diffidato del progresso e non ne è mai stato ciecamente sedotto. Ha sempre analizzato e valutato le soluzioni. Ha sempre cercato la risposta produttiva, efficiente, efficace che non danneggiasse l’ambiente e non alterasse i gusti. Ha voluto un’azienda agricola sinonimo di bontà.

Inesauribile fonte di ispirazione, di consigli, di idee, di tenacia, Flavio è uno degli esponenti di un’imprenditoria agricola che ha saputo aggiornarsi e rinnovarsi senza mai rinunciare alla genuinità e alla sostenibilità. Un’oculata politica aziendale anti-spreco, l’impegno alla produzione di energie rinnovabili, l’utilizzo di sistemi e metodi di risparmio delle risorse, sono l’espressione di una filosofia aziendale di cui Flavio è stato il primo sostenitore.

Per me, ultima generazione in azienda, nonno Flavio è una lezione infinita.

Gianluca