Ossobuco per preparazioni speciali

Ossobuco di maiale per sfiziose ricette ricche di buone proprietà.

È un taglio ricavato dal pregiato geretto di posteriore di maiale. Parliamo di un pezzo di carne tenero e molto gustoso.  

Delicato e saporito, l’ossobuco di maiale è un’ottima scelta per un secondo di carne intenso, che si presta a molte preparazioni.

Intanto è succoso e contribuisce in cottura alla realizzazione di un “sughetto” prelibato, poi si accompagna facilmente con verdure, patate, riso, polenta.

Delizioso sfumato con vino rosso.

Perfetto per essere aromatizzato con spezie come noce moscata o chiodi di garofano. Eccellente con il rosmarino, invitante e profumato impreziosito da buccia di limone grattugiata. Saporitissimo anche con pepe o peperoncino, per una brillante versione piccante.

Come si cuoce?

In padella, al forno, in tegame.

L’ossobuco si presta a cotture diverse. Quello che conta è cuocerlo bene.

Potete godere anche del midollo, naturalmente!

In umido o al forno sprigiona un profumo invitante. Fornisce tante ottime proteine e a tavola incontra il piacere di tutti. Si può seguire la classica e golosa ricetta alla milanese, oppure combinare l’ossobuco con i piselli o, ancora, con i carciofi.

Secondo noi è squisito anche “alla cacciatora”. Provare per credere.

E poi…fantasia ai fornelli ne abbiamo?

Avanti tutta. Cuoche e cuochi all’opera per stupire i commensali con ossobuco e effetti speciali!

Gianluca