Pane, salame e merenda sinoira

Azienda Agricola Valsesia > Blog > dalla campagna > Pane, salame e merenda sinoira

Oggi ci sono l’aperitivo, l’apericena o l’happy hour, il momento felice e conviviale in cui le persone si ritrovano in compagnia per consumare un calice di vino accompagnato da stuzzichini.

Una volta c’era la merenda sinoira, antica tradizione contadina del Piemonte nata negli inizi del 1800 quando i contadini consumavano questa merenda che le donne confezionavano in un fagotto (la marenda ant el fassolet!) e portavano loro nei campi.

La giornata dei contadini iniziava all’alba, quando uscivano ad accudire e sfamare il bestiame e poi, dopo una buona colazione, andavano a lavorare nei campi. Il pranzo era veloce e leggero perché dovevano portare avanti tante incombenze e il sole in certe stagioni erano alto e bollente…

La merenda sinoira arrivava ad alleviare la fatica della giornata e anche a creare quel contatto tra moglie e marito, una piccola pausa di parole e sospiri. All’interno c’erano per lo più pane fatto in casa, salumi, formaggi e frittate accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso.

La merenda sinoira si è perpetuata come memoria. Magari tra amici, sotto qualche frescura nei tardi pomeriggi estivi. Una memoria di costume e genuinità. Una memoria appetitosa come il pane con il burro e il salame.

Ognuno ha le sue idee, ciascuno tiene stretti i propri gusti…ma la merenda sinoira è una delizia del cuore, prima ancora che del palato!

Gianluca