Il mestiere della bontà

Azienda Agricola Valsesia > Blog > dalla campagna > Il mestiere della bontà

Raccontiamo spesso la nostra scelta di qualità e genuinità, oggi aggiungiamo una riflessione in più. Un’azienda agricola come Valsesia, con le coltivazioni, l’allevamento e la produzione, ogni giorno con questa scelta rinnova un patto con i clienti e si assume la responsabilità della bontà!

Davvero, è esattamente una responsabilità, quella che quotidianamente decidiamo di onorare. Lo facciamo nei campi, nell’alimentazione dei nostri suini, nei processi di lavorazione della carne. Al di là della perizia dunque, le mani degli addetti all’intero processo aziendale devono essere animate da un fiero entusiasmo.

Ci piace definire mestiere della bontà quello di chiunque operi nella preparazione alimentare. Si tratta appunto di una responsabilità che diventa valore aggiunto con la passione. La parola passione, si sa, forse è usata e abusata eppure contiene il significato più profondo che possiamo dare a una regola indiscutibile: si avverte. Sì, il cibo trattiene e rilascia la passione con la quale è stato concepito e prodotto.

Le ricette e i metodi che seguiamo concorrono al risultato finale come la qualità della materia prima. Questo concetto non ci sfugge, non ci può sfuggire.

Tutto sommato, se non allevia l’impegno e la fatica, sicuramente inorgoglisce. Del resto siamo i primi sostenitori della tavola e quindi i primi consumatori affezionati delle bontà per cui ci adoperiamo alacremente!

Gianluca