Sei un salame!

Azienda Agricola Valsesia > Blog > dalla campagna > Sei un salame!

“Sei un salame” non può dirsi un complimento anche se può essere usato dolcemente per prendere solo bonariamente in giro qualcuno semplicemente un po’ goffo, credulone e impacciato.

Certamente è curioso che a una persona stolta, almeno nel peggiore dei casi, sia affibbiato il paragone con un signor insaccato! Ma non discutiamo le origini degli appellativi, se mai lo sfizio del cibo che entra in proverbi e modi di dire sulla nostra vita.

Del resto se vogliamo immobilizzare qualcuno “lo leghiamo come un salame” e su questo non si può davvero discutere… “Rimanere come un salame” vuol dire invece restare imbambolati, scornati e stupefatti… e forse pure su questo non possiamo che trovare una certa assonanza. “Avere le fette di salame sugli occhi” significa non vedere e non capire la realtà, farci sfuggire qualcosa. Quest’ultimo caso magari è un omaggio ai buongustai!

Scherziamo, naturalmente. Scherziamo perché a una settimana dal Natale anche le delizie in preparazione per la tavola, le corse degli ultimi giorni, la voglia di bontà, obnubilano un po’ gli sguardi ma non i pensieri. Insomma i pensieri li teniamo vispi, arzilli, operosi e golosi. E il salame, qualsiasi cosa ne dica la verve popolare, resta uno dei grandi protagonisti del piacere di tutti.

Gianluca